L’amuleto dell’essere (Gaetano Barreca)

…Ricordare con gioia ciò che è stato, ricordando…
non si deve soffrire,
anche se una dolce malinconia ci struggerà.
I cammini delle persone sono tanti,
le strade s’incrociano, si sfiorano, si scontrano,
si ritrovano e sì perdono.
Però ognuno è unico e ogni incontro
per quanto possa durare è speciale,
magico dobbiamo cogliere questo,
dobbiamo apprezzarlo
e conservarlo dentro di noi.

7 commenti:

Valdemar ha detto...

ti invio una mia poesia scritta verso i 16 anni, mi piace ancora sentire la ...malinconia di quegli anni. Mettila dove vuoi, se ti pare,
in buona compagnia.
Va letta prima a mente sincopata, slegata, per sentirla fremere dentro con la sofferenza della malinconia, dopo si può leggere come vuoi...con malinconia.

RITRATTO
D'UOMO
dalla campagna vicino a
una pianta di grano appassita si
sente una voce venir dalle
zolle che piange le
sue parole portate dal
vento e
l'eco nella valle risponde
piano alla
bocca socchiusa d'una
creatura assopita e
l'uomo
s'addormenta in
un solco d'aratro e
sogna abbandonandosi al
fato giace e
non vede il destino che passa e
traccia il solco della
sua
vita dorme e
non sente chi
gli ricorda il passato appena
la fede gli
si pone accanto
pianta di grano e
l'uomo
si desta al tramonto e
il sole raccoglie in
una palla di fuoco la
luce del giorno un
ultimo abbaglio e
il nero penetra gli
alberi della notte il
campo si racqueta e
una stella cade
stanca dal
cielo ma
per qualcuno abbracciato alla
terra suonano nel
rigo del tempo ancora
note di
malinconia

Ilaria ha detto...

Ciao omonima! Come vanno i i tuoi lavori nel campo dei bijoux???
Ho appena scoperto che sei di Taranto, come la mia cara dolce metà...
A presto!
Ilaria

Peppe ha detto...

Il problema sta nel perdono che non tutti sanno dove sia!

Valdemar ha detto...

ciao Ilaria,
perchè non ti fai promotrice di un angolo di poesia per i lettori, accanto alle tue scelte, potrebbe essere curioso dedicare uno spazio per raccogliere gli scritti ( che siano in armonia con il tuo sentire) per non scolorire il tuo blog e farne un punto di incontro tra bloggers che abbiano in comune l'armonia delle emozioni.
Dimmi se ti va.
A proposito, nella poesia dopo la parola fede aggiungi (esile al vento \ gli si pone accanto..)
ciao

Tomaso ha detto...

Le tue parole è poesia, la poesia non è mai triste lascia solo ricordi
che tante volte anche amaro diventa dolce e solo che bisogna ..

Un forte abbraccio^^--

lellofieramosca ha detto...

Il ricordo ci aiuta a non dimenticare ciò che si è amato o cò che si è perduto.
A questo a volte ci aggrappiamo,ma ormai, è un passato ormai andato.
Ciao Ilaria ,serena serata.

ilaria ha detto...

Che dolci che siete tutti con me grazie..Valdemar la pubblico volentieri la tu poesia..
Peppe,Tomaso e Lello be si i ricordi ci servono a serbare nel cuore le persone che abbiamo amato!!!!!
Ilaria insomma andrebbe meglio se la gente x cui lavoro fosse piu' seria..cmq...vedremo in seguitoche succedera'!!!!

 
Layout by Blografando Image wakoo