Il mio niente (Roberto Pazzi)

Oggi verrei a casa tua,
farei questo lungo viaggio
solo per infilare questi versi
nella fessura sotto la porta,
non potrei rompere
il divieto di rivederci.
Niente, vorrei dirti,
solo questo niente.
Fu detto già tutto.
Da quando ci siamo separati
sopravviviamo,
siamo la rovina di quel tempo.
Ma questo mio niente dopo di te
mi sostiene e si rafforza,
cresce bene con gli anni,
si fa grande, muta la voce,
non vuole più stare con me,
esce sempre più spesso
a cercare altro niente,
inutilmente bello come fui.
I nostri occhi han fissato il sole,
non guardano più,
ricordano di aver visto.
A che servirebbe rivederti ?
Perderei il mio niente.
Di tutte le cose che potevo fare
ho sempre scelto una sola,
monco di troppe vite non fatte
tu sei il Niente che mi ha scelto.
E ti appartengo sempre.

9 commenti:

Tomaso ha detto...

Sono stato un po assente cara Ilaria,
ma ti giuro che ho pensato molto a te.

Vedo che sei sempre attiva le tue poesie struggenti fanno veramente sognare!
Peccato che sono molto lontano altrimenti, sarei li con te ad ammirare
lorizzonte infinito....
Un abbraccio infinito^^--^^

Maurizio ha detto...

privarsi della possibilità di amare ancora... trova senso solo nella possibilità di rivivere quell'amore che ti è stato tolto...

azzurra ha detto...

"I nostri occhi han fissato il sole,
non guardano più,
ricordano di aver visto."

lo so cosa vuol dire....ricordo un sole....

notte rospetta

Pino Amoruso ha detto...

Veramente bella...complimenti!!!
;)

UIFPW08 ha detto...

aspetto tue nuove,if you want

Paolo D'Alonzo ha detto...

Cielo come mi rivedo in questo testo.
Sono gesti, parole che io stesso scriverei se solo ne avessi le capacità, ma per mia e per fortuna di molti, altri son capaci di scrivere le emozioni, le stesse che proviamo e tu sei capace di concentrarle tutte in un unico luogo...grazie per il tuo lavoro e per condividerlo.

Paolo

Tomaso ha detto...

Senti Ilaria, conosci skype?
se lo conosci e ai un username!
questo è il mio mail toscarpel@gmail.com
a presto mia cara,
Tomaso

ilaria ha detto...

Tomaso basta ora sei tornato!!!!purtroppo non ho Skipe ma Messenger...vedremo come fare!!!!
Maurizio dalle mie parti si dice che la pasta riscaldata non e' mai buona...non so se mi hai capita..quando qualcosa finisce meglio tenere un bel ricordo e non far rivivere cio' che aveva avuto problemi..
Azzura beata te che lo hai visto non e' da tutti pochi lo vedono.
Pino grazie del complimento passa quando vuoi...
Maurizio io x scrivere devo stare proprio giu'...ma molto molto giu' quindi speriamo scriva poco e niente no?
Paolo le poesie esistono proprio per riuscire ad esprimere quello che ogni uomo porta dentro di se no?le poesie non sono solo di chi le scrive...;)

Silvia ha detto...

Parole profonde...

Bel blog :)

A presto, tornerò da queste parti!

 
Layout by Blografando Image wakoo