Ormai non penso a te (Gian Carlo Conti)

Ormai non penso a te che raramente
per una vecchia abitudine che va morendo
e non provo dolore se passano mesi
senza vederti, il male che ho sofferto
si è assopito, penetrato con gli altri
a formare una crosta di terra
dove nasce ogni mio gesto, ogni mia voce,
una terra che invecchia e si indurisce
e cresce senza misericordia


9 commenti:

Geni ha detto...

BELLA POESÍA.
UN BESITO AMIGO POETA.

angel ha detto...

Sai qualle la diferenza tra le persone e i poeti?
I poeti sentono due volte di più. Ha tutti i sentimenti più grande. E sono sempre ritornante, anche quando voglionno essere forte e sai come fanno per sooterrare tutte i dolori? Trasforma tutto in poesia. Ogni parola é un pó di terra che mettono su le ferite e quando hanno giá scritto e buttato via tutto quello che era pù grande di si stesso innamorasi nuovamente perché sono incapace di vivere senza un amore, senza un sentimento forte. Sentire è suo alimento.
Piacere Gian.
Òtima settimana a te.
Angel

Renata ha detto...

Se hai usato la poesia perché in lei ti indentifichi....puoi dire di aver fatto grandi passi verso l'autonomia.
Affidare il senso della nostra vita al legame con un'altra persona è immiserirla.
La piena autonomia - invece - ci consente la gestione intatta dell'intelligenza e della ragione.-

Non è intrigante come il sogno, ma è consapevole come la realtà- Bacissimi

ilaria ha detto...

Grazie a tutti..si Renata mi identifico...purtroppo sono un a persona che se non mi sento voluta bene da chi voglio bene sembra che anche tutto il resto mi vada male...sbaglio lo so..cerchero' di non fare piu' lo stesso errore e di volermi bene da sola senza nessuno anche se vorra' dire non sognare piu' un bacio a tutti:)

Domenico ha detto...

che bell'aria si respira in questo blog complimenti .
un bacio Domenico

serenella ha detto...

Quello che posiamo ci rispecchia e ci aiuta a tirar fuori cose che altrimenti non diremmo. I versi che posti sono molto belli, forse perchè anch'io amo tanto a poesia.

azzurra ha detto...

buona domenica ilari a:)

Tomaso ha detto...

Su su non svalutarti siamo in tanti che ti vogliamo bene io sono in prima fila...
Lo so che tu aspetti che uno di quelli cioè colui che ha trafitto il tuo cuore dica quelle parole che da troppo tempo aspetti!!!
Credici fortemente quando meno te lo aspetti sarà li al tuo fianco che sussurrerà quello che da tanto tempo aspetti.
Un abbraccio forte.
Tomaso

anna ha detto...

Ciao Ilaria
puoi dirmi qualcosa di Giancarlo Conti e da quale libro hai tratto questa poesia?
Grazie.....
Anna

 
Layout by Blografando Image wakoo