L'amore (da "Il mandolino del Capitano Corelli" di Louis De Bernieres)

"...l'amore è una pazzia temporanea, erutta come un vulcano e poi si placa, e quando accade bisogna prendere una decisione. devi capire se le vostre radici si sono intrecciate al punto da rendere inconcepibile una separazione.
perchè questo è l'amore. non è l'ardore, l'eccitazione, le imperiture promesse d'eterna passione,
il desiderio di accoppiarsi in ogni minuto del giorno. non è restare sveglia la notte a immaginare che lui baci ogni angolo del tuo corpo. no, non arrossire, ti sto dicendo qualche verità.
questo è semplicemente essere "innamorati". una cosa che sa fare qualunque sciocco.
l'amore è ciò che resta quando l'innamorato si è bruciato; ed è sia un arte sia un caso fortunato.
ci sono radici che si protendono sottoterra l'una verso l'altra e quando i bei fiori cadono si scopre che si è un albero solo, non due. ma a volte i petali cadono senza che le radici si siano intrecciate..."

4 commenti:

achab ha detto...

molto bella,ma preferisco le tue,6 molto brava,il tuo blog è ricco di emozioni e io mi perdo con grande piacere.ciao e buona domenica.

ilaria ha detto...

Grazie di cuore Achab:)

Tomaso ha detto...

Sempre belle le tue scritte, è proprio vero che quel vulcano anche quando è spento all improvviso si sveglia ed emana quel calore che specialmente ti fa capire che sei vivo.
Un abbraccio, Tomaso

Roberta ha detto...

Pezzo di una frase più grande in cui ci piace sognare che queste cose accadano davvero.

 
Layout by Blografando Image wakoo