Lo stormo bianco (Anna Achmatova)

Non so se sei vivo o sei perduto per sempre,
se posso ancora cercarti nel mondo
o ti debbo piangere mestamente
come morto nei pensieri della sera.
Ti ho dato tutto: la quotidiana preghiera
e la struggente febbre dell’insonnia,
lo stormo bianco dei miei versi
e l’azzurro incendio degli occhi.
Nessuno mi è stato più intimo di te,
nessuno mi ha reso più triste,
nemmeno chi mi ha tradita fino al tormento,
nemmeno chi mi ha lusingata e poi dimenticata.

5 commenti:

UIFPW08 ha detto...

Ilaria quando leggero le TUE poesie.ciò che provi veramente cio che desidero leggere di te....
Maurizio

Il Lago dei Misteri ha detto...

Blog molto poetico.

Grazie per la visita, Ilaria

Tomaso ha detto...

Breve ma molto bella.

un saluto caro

Tomaso

jfmarcelo ha detto...

Hola:
Acabo de ver tu blog.
Espero que visites mis blogs, son fotos de mi pueblo, de España y de Italia y Francia:

http://blog.iespana.es/jfmmzorita

http://blog.iespana.es/jfmm1

http://blog.iespana.es/jfmarcelo

donde encontrarás los enlaces de todos los blogs.
UN SALUDO.

ilaria ha detto...

Maurizio grazie...sono un po' troppo sensibile e questo a volte e' un guaio..pazienza...
Tomaso mioooooooo oramai tu x me sei una presenza fissa e tu cosi mi vizi!!!!ora sei costretto a venire sempre ahahah!!!!
Il lago dei misteri piacere mio tornero' a trovarti.
Marcelo...non te la prendere ma non ho capito un cavolo di quello che hai scritto ahahahah!!!!

 
Layout by Blografando Image wakoo